Mezzanotte Paolo

Trattativa privata + 39 3474670115

" Still Life "
olio su tela
dimensioni  cm. 96 x 70

BIOGRAFIA

Paolo Mezzanotte(Milano, 25 aprile 1878 – Inverigo, 9 ottobre 1969). Fra i maggiori architetti operanti a Milano nella prima metà del Novecento, esponente della corrente del Liberty e del Neoclassicismo milanese, lega la sua fama presso il grande pubblico principalmente al progetto della sede del palazzo delle Borse di Milano, oggi conosciuto come Palazzo Mezzanotte e la cui costruzione terminò nell'anno 1931.

 

Il Mezzanotte nacque a Milano dal padre Antonio, notaio, e da Elisa Marrazza:
dopo avere compiuto studi privati di pittura, si laureò nell'anno 1900 presso l'Istituto tecnico superiore di ingegneria, oggi Politecnico di Milano.
Fra le sue opere architettoniche principali si possono ricordare:
    L'ospedale di Luino (1904), collaborazione con l'ingegner Giacinto Campagnani
    L'edicola funeraria Giudici (1905), presso il Cimitero Monumentale di Milano; (porte bronzee di Carlo e Luigi Rigola)
    La chiesa del Sacro Cuore ai Cappuccini a Milano (1911)
    La ricostruzione della chiesa superiore del complesso di Santa Maria alla Fontana di Milano, collaborazione con l'architetto Enrico Griffini (1922)
    La ricollocazione in via Ariosto della facciata della demolita chiesa di San Giovanni decollato alle Case Rotte di Milano (1924)
    L'ampliamento della chiesa della Beata Vergine Immacolata e tre fanciulli di Briosco (1926)
    La Casa dei Fasci milanesi (1927) di via Nirone 15, collaborazione col fratello Vittorio (poi sede della Democrazia Cristiana)
    La casa del Balilla di Gallarate (progetto del 1930)
    Il Palazzo Mezzanotte, sede delle Borse milanesi (1932)
    Il battistero dell'antico complesso monastico della Basilica di San Vincenzo in Prato di Milano (1932)
    La chiesa di S. Ambrogio (Chiesa Nuova) di Laveno Mombello (1933) e il campanile della medesima chiesa (1949)
    La chiesa dei Ss. Pietro e Paolo di Rovello Porro (1938)
    La chiesa di S. Maria Nascente di Meda (1939)
    Il restauro del palazzo della Società per le belle arti ed esposizione permanente di via Turati a Milano[4]
    L'ampliamento del palazzo dell'Istituto Marcelline Tommaseo di Milano (1950)
    La chiesa Sacro Cuore a Mariano Comense (1959).
Al celebre architetto il Comune di Milano ha intestato la via Paolo Mezzanotte, che si trova fra la via Ernesto Rogers e la Enrico Peressutti, nei pressi della via Ripamonti.