Taglioni Alessandro

Quanti.pdf

Trattativa privata  + 39 3474670115

" Tre Stesure Tre Strutture secondo il futuro per l'avvenire"
olio su tela
dimensioni cm.  100x 100 , anno 2011

BIOGRAFIA

Alessandro Taglioni è nato a Macerata nel 1958. La sua formazione prende avvio nel Veneto: a Padova frequenta il Liceo Artistico, un corso di restauro e una scuola di grafica. A Venezia studia con il maestro Emilio Vedova, nel corso di pittura all’Accademia BB.AA. Alla Summer Accademy di Salisburgo, fondata da Oskar Kokoschka, lavora con il maestro José Ciuha.

A Salisburgo espone per la prima volta nel ’74. Seguono altre personali e importanti collettive in Italia e all’estero. Nell’84 la sua ricerca artistica e culturale lo porta a Milano. Approfondisce la sua esperienza con i viaggi, la visita a musei e opere d’arte, la collaborazione con una piccola casa editrice indipendente, grazie alla quale entra in contatto con artisti e intellettuali di ambito internazionale. Lo appassiona lo studio dei classici e, in particolare, del Rinascimento e dell’Ottocento italiani.
L’interesse dell’artista è costantemente rivolto alla pittura, nella quale opera con le tecniche tradizionali e nuovi media come il digitale (ambito nel quale è stato un precursore). Pittura come linguaggio e come ritratto. Pittura come scrittura. Questo il terreno di indagine, sorretto da un’incessante elaborazione intellettuale.Il colore e la luce sono gli elementi in gioco per formulare alcune ipotesi d'invenzione, anche a partire dalla lettura dei maestri del Rinascimento: per l'approdo a un'altra scrittura, al ritratto e al paesaggio, costituendo una geografia dell'irrappresentabile e dell'insignificabile. Per affermare una pittura e una scrittura distanti dalle correnti postmoderne, dal nichilismo e dal concettuale, che hanno improntato tanta produzione del '900 e non solo. L'opera di Taglioni testimonia che l'arte può reinventare il suo linguaggio e la sua attualità.